MORSI SULL’INFANZIA, LE CONSEGUENZE, IL RISCATTO !!!

MORSI SULL’INFANZIA, LE CONSEGUENZE, IL RISCATTO !!!

Salve a tutti , Vorrei parlare un po’ di me , non l’ho mai fatto in modo dettagliato e completo , anzi forse non l’ho mai raccontato a nessuno.

Premetto che non mi sono mai scoraggiata ma il mio passato ha rappresentato e condizionato moltissimo la mia crescita e le mie scelte di vita.
Sono cresciuta in una famiglia dove l’amore non è mai stato presente , mi è mancato mio padre perché era troppo concentrato con altre donne ,mentre mia madre troppo presa a lavorare per mantenere la famiglia .

All’ eta’ di 6 anni ricordo le violenze che mio padre faceva a mia madre , mi rifugiavo nella mia cameretta e mi chiudevo nell’armadio perché era l’unico posto dove riuscivo a sentire meno le urla …

Sono cresciuta la maggior parte del tempo da sola , badavo a mio fratello più piccolo , all’ eta’ di 11 anni mio padre una mattina si svegliò e senza nessun motivo dopo avermi picchiata per una stupidata , fece le valige ed andò via di casa. …

Io ero felice perché non avendolo più in casa, non avrei più ascoltato i litigi con mia madre …

dopo 6 mesi dove non si era più fatto sentire, riapparve ritornando a casa, nel frattempo dovetti stare a casa di mia nonna per 10 giorni e li mio zio approfittò per soddisfare le sue fantasie sporche da depravato su di me, in quell’occasione scappai via ma non ho mai raccontato a nessuno quello che fosse successo realmente , non sarei stata creduta.
Passarono 4 anni , diventai un’adolescente (un po’ formosetta per la mia eta’ ) incontrai colui che oggi è mio marito , con il senno di poi posso dire che allora per me quel po’ di affetto che mi donava sembrava tanto da farmelo bastare.
Dopo 8 anni mi sposai, volevo diventare mamma , ma non riuscivo e quindi iniziai a fare km e km tra ospedali e medici , mi hanno massacrata di cure ormonali che non mi sono mai lesinata pur di diventare mamma. dopo 4 anni riuscii a restare incinta ed ebbi una splendida bambina …oggi adolescente.
Nel corso di questi anni ho scoperto di non essere più innamorata di mio marito , ma ho continuato il mio matrimonio nonostante tutto, ho subito offese da lui, su come ero diventata grazie ai medicinali che prendevo in seguito ad un cancro che scoprii di avere .

Mi sono sentita abbandonata ancora una volta , frustrata e senza voglia di vivere .. piangevo continuamente e sono caduta in uno stato depressivo .
Ho superato il cancro grazie ad un uomo che ho incontrato 4 anni fa, mi sono innamorata di lui ma non siamo mai stati insieme,  per me lui rappresentava e rappresenta tutto ciò che non ho mai avuto ….

mi ha donato parole dolci, mi ha spronata, mi ha aiutata e questo per me ha significato molto perché riuscivo a dare serenità anche a chi mi stava accanto (mia figlia).
Oggi ho deciso di affrontare il mio percorso per il bypass, mi sento forte nonostante non ci sia nessuno ad incoraggiarmi, ho bisogno di rialzarmi e di dimostrare prima a me stessa di riuscire a farcela.
Ho una voglia immensa di riscatto prima per me e poi per chi non ha creduto in me, ho raccontato la mia storia perché avevo bisogno di tirare fuori certe cose .
Spero di non avervi annoiato, ma di riuscire a trasmettere a qualcuno che come me non ha più voglia di vivere ne di fare nulla per riprendersi in mano la propria vita.

Io ci sto riuscendo e spero di continuare fino ad arrivare a rivedere la luce e non più il buio.

Lascia un commento