LACRIME AMARE

LACRIME AMARE

Lacrime amare rigano questo volto
Ancora roseo e sporco di latte…

Scheletri cattivi vagano nella stanza tra le bambole,
Non ci giochi più,
Non hai più un’anima leggera ed ingenua.

Mentre le albe continuano ad alternarsi, l’anima continua ad invecchiare e le ferite a solcarsi, come strapiombi profondi, come fiumi sanguinanti.

Il vuoto nel cuore per una carezza mancata,
Le colpe addossate e le giustificazioni errate …

Rendere cieco il mondo affinché non vedesse l’amarezza del volto,
la mancanza nel cuore e la dannazione nell’anima.

Affannata bambina, corri verso un’ombra nella nebbia dei suoi incubi …

Tendi la mano, ma lui non si cura di te !

Una sola carezza,
quella sbagliata
quella cattiva,
quella che trafiggerà per sempre le speranze, e tramuterà l’innocenza in consapevolezza.

Lacrime amare,
rigano ancora un volto solcato da rughe,
o condannato a credere in un uomo bastardo,
implorando al cielo amore
ricevendo gocce di ricordi laceranti
e schiaffi di realtà inaccettata ….

Lascia un commento